figure accudenti

laboratorio donnae

Jemima KirkeSeminario Nazionale Udi: Lasciateci lavorare, corpolavoro: per una contrattazione di genere. Roma 8 maggio 2015

intervento di Pina Nuzzo: Donne che non si adattano e figure accudenti 

Mi è stato chiesto un intervento per questo seminario. Riprendo un passaggio  della mia relazione introduttiva  “Libere di lavorare”  scritta  nel 2011 per l’Anteprima del XV Congresso dedicata al lavoro; lo ritengo centrale per una riflessione che voglia tenere insieme il corpo e il lavoro delle donne.

Le donne più giovani hanno in genere rapporti diversi con i compagni, e diversi non significa automaticamente migliori, significa che le giovani donne hanno un negoziato in corso con i maschi di cui dobbiamo tenere conto. In tutti questi negoziati, sono determinanti la cura delle relazioni e dei corpi, la manutenzione della casa e il tempo.

Quello  che si svolge fuori dalle mura domestiche viene considerato lavoro ed è retribuito, quello che si…

View original post 1.499 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...