Puglia

L’Anfora è stata in Puglia dal 24 gennaio al 6 febbraio

 

SALENTO

Alla faccia di chi ci vuole male!!!

Apriamo gli occhi sulla violenza.lecce

Brave. Sono d’accordo con voi!!

Nessuno deve fare male alle donne. M. 8 anni

Moltissime donne sono morte ingiustamente come Lorena ed Lina. Adesso è una bellissima cosa dimostrare loro che continuiamo la loro battaglia e che le ricordiamo tutti. Grazie a tutte quelle che hanno organizzato questa staffetta, alle donne che la sostengono e agli uomini che le difendono. Spero che mai più nessuna ragazza dovrà subire violenze. Grazie.

La violenza non è quella del bruto, sta in casa, nella coppia, nella famiglia, solida o dissestata, borghese o povera, “si confonde con gli affetti, si annida là dove il potere maschile è sempre stato considerato naturale”.

LECCE

Ormai è una guerra dichiarata. Dobbiamo combattere. Dobbiamo far capire agli uomini che non siamo degli oggetti. Gli uomini non sono esseri superiori. Basta alla violenza sulle donne.

Dicono che in italiano/ non ci sia nome/ per te/ madre/ a cui la sorte/ dà una figlia/ andata con la morte// e manca addirittura/ la forma l’arte/ la figura/ per questa continua/ disperazione/ l’hanno chiamata/ pietà/ e sia/ anche se sulle ginocchia/ tese/ saranno disposte/ le carni di un’altra donna/ offese.
alla tv/ hanno mandato/ l’urlo della donna/ quando il marito/ le hanno condannato/ chissà se nella loro lingua/esiste la parola/ per la moglie che rimane/ solo sola/ e come chiameranno allora/ la muta convivente/ che accetta/ la condanna della figlia/ in nome della gente/ donne/ semplicemente/
di straniera ingiusta legge/ della sola giusta legge/ martiri/ eppure d’altri sono manifesti/ i volti/ altri gli occhi neri/ e le barbe insonni/ altri/ i martiri per cui piangete

Signori uomini! Quando comincerete la vostra lotta di liberazione? (…privilegi…ecc.) quando comincerete a sentire il disagio dei vostri piedistalli…di argilla?

Sei cretina? – non vedi che sei cretina – dico bene che sei cretina.  Comincia così.

Le donne sono il futuro. Io amo il futuro.

s.cesario lecce

Al mondo d’oggi sono sempre più diffusi gli atti di violenza sulle donne. Questi episodi, sempre più sconvolgenti, hanno suscitato molto timore nelle donne. Credo che non sia efficace “curare”il problema dopo che sia avvenuto, ma che bisognerebbe intervenire alla radice di tutti questi problemi: uomini che abusano violentemente delle donne e che, molto spesso, lo fanno solo per una soddisfazione personale. A mio avviso, sarebbe utile e costruttivo rieducare l’ Uomo con lo scopo di prevenire il manifestarsi di questi episodi.

Già da piccoli i maschi debbono essere educati al rispetto per le donne. E nel caso della violenza sulle donne dovrebbero essere puniti con pene realmente applicate.

Secondo me nel mondo ci sono molte donne che vengono violentate ma che non vengono difese, la giustizia dovrebbe far pagare a questi soggetti quello che fanno senza avere scrupoli. Ogni uomo che stupra o fa violenza a una donna deve vivere con il rimorso, e con la paura che un giorno o l’altro dovrà pagare anche con la sua stessa vita. Le donne non devono avere paura di denunciare questi soggetti. Tutte le donne devono avere la forza di farsi giustizia da sole se lo Stato non lo fa. Secondo il mio pensiero questa storia non finirà mai finché non ci sarà seriamente giustizia.

Oggi la nostra presenza come testimonianza affinché qualcosa possa cambiare, affinché questo incubo smetta di perseguitare le donne! Speriamo che con la nostra forza un giorno riusciremo ad andare avanti!!!

“Sebben che siamo donne / paura non abbiamo”. E’ stato un onore partecipare con la nostra musica a questo grande evento.

Con la speranza che tutto questo abbia un riscontro! Stop al femminicidio, stop alla violenza sulle donne…non limitiamoci a guardare…impegniamoci a combattere

Violenza è MISERIA SOLITUDINE IGNORANZA VIGLIACCHERIA

Basta, non se ne può più…siamo stanchi di sentir parlare di violenza contro le donne. GRAZIE UDI Davvero grazie per tutelare questa grande problematica.

Siamo molto contenti di poter partecipare alla vostra “Staffetta” perché vogliamo aiutare la vostra associazione a realizzare degli obbiettivi che, uniti, possiamo realizzare.
Continuiamo insieme, la società ha bisogno anche di voi!!! Mi correggo…soprattutto di voi!!! E di noi. Grazie, Merci, Thank you! Grazias! Danke! Ciokrom in arabo!

E’ impossibile credere che nel 2009 ci sono ancora violenze sulle donne…siete simpaticissime e avete un cuore gigantesco…se voi dite Hiina e Lorena siamo noi, noi vi vogliamo dire che: l’UDI SIAMO TUTTI NOI! Continuate così…insieme ce la possiamo fare.

Educare gli uomini da piccoli al rispetto delle donne. In famiglia. Questo possono insegnarlo soprattutto le mamme.

I problemi sono comuni. O si risolvono insieme, o non si risolvono affatto.

Siamo arrivate al 2009 ma la violenza in tutte le sue forme non cessa. Soprattutto la violenza psicologica è molto aumentata, perché? Non sarà forse che la donna nonostante il femminismo è rimasta “sola”! dovremmo gridare un po’ di più i nostri bisogni a partire con il marito nei rapporti di tutti i giorni.

La cosa più mostruosa che possa esistere è la violenza sulle donne. Dio Padre, il nostro creatore ci ha creati a sua immagine e somiglianza e davanti a lui siamo tutti uguali, maschio e femmina, perciò chiedo a quelli che ci governano di punire questi uomini autoritari che usano violenza sulle donne ed applicare una buona legge per tutelare tutte le donne che subiscono violenza.

Abbiamo bisogno di autenticità, di consapevolezza, di azione efficace, di pressione sulla politica. Lavoriamo per un mondo migliore, sporcandoci anche le mani, se necessario!

La violenza è una morte. Ma se muore con il dolore provocato dall’animo umano, minano chi le compie.

Subite violenza? Parlate denunciate non rimanete zitte.

Saremo lucciole di notte e farfalle di giorno e ci incontreremo alla luce degli arcobaleni

Anche se sono una donna che non ha subito violenza mi sento vicina a quelle donne che ne subiscono e non hanno il coraggio di dirlo. Prego per loro affinché trovino quel coraggio e vangano aiutate.

Sostengo che nella mia città avvengono molti atti di violenza. Voglio essere vicina a quelle donne che ne subiscono tutti i giorni. Per fortuna a me non è successa una cosa simile però non significa che non c’entri niente questo con me.

Noi donne proviamo vergogna quando altre donne con il silenzio coprono i loro “uomini” che compiono atti di violenza su altre donne…

Ho deciso di rifiutare la sconfitta! Devo vincere. Dobbiamo vincere!

Ma perché gli uomini sono nati da donne, ma poi sono violenti in tutte le sfaccettature contro le donne?

La violenza non ha speranza! E’ solo l’amore e il rispetto per l’altra o l’altro a vincere.

I depravati vanno castrati.

1° comandamento: insegniamo ai nostri figli a rispettare le donne. Seminiamo iniziando dalle nostre case.

Unite diventeremo forti.

Tra uguali non può esserci violenza.

Sin dall’antichità abbiamo riscontrato la violenza sulle donne…nell’ultimo periodo questa notizia la si sente quotidianamente!! Io nella mia giovane età ringrazio Dio di non aver subito atti di violenza…però mi sento vicina a tutte quelle donne che sono maltrattate!! Quindi stop alla violenza, chiedo che gli uomini crescano senza la loro cupola di orgoglio…e superiorità.

Leggi gli altri messaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...