CHI SONO

 

2010 Pina Nuzzo

guardando avanti

Quando nel 2011 si è conclusa la mia esperienza di Delegata alla sede nazionale dell’Udi, cominciata nel 2001,  mi sono resa conto di aver archiviato nel pc una grande quantità di scritti. Non è stato necessario domandarmi perché io abbia scritto tanto, pur non amando scrivere. Lo sapevo. Scrivere mi ha aiutato a sviluppare e a fermare i concetti; è anche servito a comunicare con le associate che non potevano partecipare alle Autoconvocazioni.  Avendo un ruolo preciso, mi sono preoccupata di far sapere, in ogni occasione, direttamente come la pensavo. Consentendo a tutte di giudicarmi nel merito.

L’uso del pc non ha modificato solo il modo di archiviare, ma anche il modo di raccontare una storia e di farla conoscere.  La rete permette oggi di mettere in un blog  un  “fondo personale”  e gestirlo. Questa è la mia storia dentro l’Udi, la storia di una che c’era  davvero. Storia iniziata molto prima, nel 1973. In questa associazione ho imparato quanto sia importante, tanto più facendo politica,  non perdere di vista la materialità della vita. Qui ho imparato a  fronteggiare conflitti  e a tenere testa alle donne.

Nel 2011, dopo circa quaranta anni, è arrivato per me il tempo di fare politica liberamente, attraverso le relazioni  che ho saputo costruire. Pina Nuzzo

NOTA: ho aperto questo blog nel giugno del 2014, ma non l’ho ancora completato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...