libere di lavorare

Anteprima Congresso LIBERE DI LAVORARESe una donna perde il lavoro tutte perdiamo qualcosa, così era scritto in un  comunicato nazionale dell’Udi del febbraio scorso. Era un comunicato a sostegno della lotta delle lavoratrici della Omsa, infatti avevamo anche pensato che si potesse tenere il Congresso nella  fabbrica occupata. Per diversi motivi non è stato possibile, ma il tema del lavoro ha segnato il nostro dibattito precongressuale.

Donne che perdono il lavoro, donne che devono rinunciarvi se rimangono incinte, donne che lo rincorrono.  Donne giovani che fanno fatica a entrare nel mondo del lavoro a pieno titolo, con dignità e senza scorciatoie.

Come affrontare tutto questo senza apparire pretenziose o inadeguate?  Parlare del lavoro  significa saper leggere nei meccanismi e nelle scelte che determinano l’economia di un paese e noi non siamo delle economiste, ma l’esperienza politica ci aiuta a nominare quello che ci affligge quando ci troviamo a gestire insieme la nostra vita e un’occupazione. Perché di questo ancora si tratta, di un doppio lavoro che tocca solo a noi ricomporre in una vita che abbia senso. Oggi siamo qui a discutere con donne competenti e preparate e vorremmo chiedere loro di prestare attenzione al nostro pensiero, di scommettere insieme a noi su una visione della politica e dell’economia che ci permetta di avere una strategia comune. LEGGI TUTTO (dalla relazione di Pina Nuzzo, ANTEPRIMA XV Congresso dell’Udi dedicata al lavoro, Bologna 15 ottobre 2011)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...