un’origine da consegnare alla storia

L’Udi può avere un ruolo nel movimento delle donne perché ha tradizione, esperienza e competenza, a condizione che faccia definitivamente i conti con la sua doppia origine. A suo tempo ho coniato questa espressione per collocare me stessa dentro una storia articolata e complessa. L’Udi, come sappiamo, nasce nel 1944-45 dai Gruppi di Difesa delle…

“trasudava il nostro orgoglio”

Ricostruire il percorso della Staffetta è fonte continua di meraviglia e di emozioni. Sono arrivata in Liguria, poco più della metà del viaggio dell’Anfora. Mentre organizzo il materiale da pubblicare, rileggo i resoconti delle donne e attraverso le loro parole ritrovo la forza che quell’evento ha sprigionato. Ci sono stati momenti toccanti, grazie alle parole…

la politica al tempo del ciclostile

Fare politica nell’Udi mi ha insegnato l’importanza di raccogliere i materiali e di conservare le tracce del lavoro fatto. L’importanza di archiviare. In anni recenti ho visto molte giovani donne avvicinarsi all’Udi per consultare l’Archivio Centrale per una tesi o per una ricerca, ma  ho anche visto accendersi in loro l’interesse per la storia delle…

Un archivio per leggere  il  presente

  Il prossimo 22 luglio alle ore 20 presso la Biblioteca provinciale Girolamo Comi, Palazzo Comi, Lucugnano Tricase (Le) verrà inaugurata la Mostra dei manifesti storici dell’UdiMacare Salento “Donne in Trincea” curata da Rosa Capozzi (Cnr) insieme a Chiara Manchisi (Soprintendenza dei Beni archivistici della Puglia) senza dimenticare l’indispensabile aiuto di Pina Nuzzo e Milena Carone protagoniste dell’Udi di…